Home Su Indice Recchi

 

    
     

DATA: 12  giugno 1999

Se continua cosi, ci sara' piu' facile contribuire all'aggiornamento del "Portolano" che alla conoscenza degli squali mediterranei.
Stiamo trascorrendo molte giornate nei porti, trattenuti dal maltempo.
Simona Clo' e' partita, Marco Costantini e' arrivato. Si avvicendano i biologi e i venti, prima scirocco, poi grecale, ora tramontana, ma il risultato non cambia. Il mare e' gonfio con onde alte e lunghe. Anche i pescherecci maltesi e siciliani (quasi 40 metri) non lasciano il porto.
Poco male sara' meglio tra qualche giorno.
Ne approfitto per passare la tastiera a Marco.
 

"Speriamo di poter raggiungere presto Filfla. Sembra un posto adatto. Chi ci segue da casa e' forse un po' "abbacchiato": son quaranta giorni e si e' vista solo una pinna, quella di una splendida verdesca.
Ma con gli squali e' cosi' che capita. Non c'e' scampo.
Il mare e' grande e sembra che questi pesci nuotino sempre da un'altra parte.
Si gira per i porti e i pescatori ti dicono di avere visto squali alla secca della "Verdarola".
Quindi di corsa alla secca ma niente.
Torni e ti dicono che forse erano al banco dello "Squalone".
Subito di corsa al banco e niente.
Chissa' forse fanno "avanti e indietro" tra secca e banco e noi facciamo "indietro e avanti" tra banco e secca. E a meta' sicuramente ci spernacchiano....
Scherzi a parte, la frequenza di incontro con specie pelagiche di squali e' notoriamente bassa e cio' rende la loro ricerca ed il loro studio ancor piu' affascinante."

firma.GIF (1560 byte)       

 

 

1999 by RAL GRUPPO - Via Clitunno, 2 - 00198 ROMA
Tel. (+39) 06 8411101 - Fax . (+39) 06 85856749

ralgruppo@tin.it